PRIMA PAGINA

2007-2015: Scrigno dei Tesori anno 9 !

Cari amici, arrivati all'anno 10... sentiamo il bisogno di una pausa. La promessa è stata mantenuta ("Almeno un post al giorno") ed ora c'è il meritato riposo.

E ALLORA? E' tutto finito? ma no, no... leggi QUI...

NB I contenuti di questo sito resteranno disponibili per circa 9 mesi, fino a fine estate*. I post resteranno comunque, anche dopo l'estate, ma gran parte dei collegamenti agli allegati non funzionerà più. Scaricate pure tutto quello che volete finchè sarà possibile farlo (ad esempio, tutti i post sull'adunanza annuale 2015 sono qui)

* Cancellazione contenuti prevista per domenica 11 settembre 2016 - ULTIMA DATA

venerdì 30 ottobre 2015

Il muro


(1 Re 18:21) ...Elia si accostò quindi a tutto il popolo e disse: “Fino a quando zoppicherete su due differenti opinioni? Se il [vero] Dio è Geova, seguitelo; ma se è Baal, seguite lui”....
 

Dedicato agli incerti 




Uno strano muro, irregolare e frastagliato, divideva due grandi mondi, l’uno opposto all’altro: il bene e il male. Infatti da un lato c’era Dio con i suoi angeli e i suoi servitori fedeli, dall’altra parte del muro c’era Satana, con i suoi demoni, e il suo mondo con ogni sorta di persona che amano i piaceri della carne anziché Dio. 

Nella parte superiore del muro, che costituiva il limite naturale di quei due mondi, si trovava un giovane indeciso. Era stato cresciuto come un cristiano, ma ultimamente aveva mostrato incertezza in quanto da un lato amava Dio ed ammirava i suoi insegnamenti, ma dall’altro era profondamente attratto dagli allettanti piaceri del mondo che vedeva dall’altro lato, e pensava:” Che farò? Sono indeciso, da entrambe parti mi sento attratto. Starò qui sul muro finché non deciderò cosa fare, e da quale parte andare.” E cosi fece. 

Ma mentre stava la sopra per decidersi, il giovane notava una cosa strana, quelli del gruppo dalla parte di Dio lo imploravano in continuazione dicendo: “Ehi, scendi dal muro, torna tra noi, non perdere tempo! Cosa vuoi trovare da quella parte? Scendi subito da li.” Perfino Dio stesso gli diceva: “Figlio mio, scendi da lì sopra finché sei in tempo! Non andare dall’altra parte! Sai bene che soltanto da me troverai vita eterna, e dall’altra parte il piacere è temporaneo, ma poi vi è soltanto distruzione!”
Ma guardando dall’altro lato, quello di Satana, vedeva che tutti se ne stavano in silenzio, a guardare compiaciuti da lontano, ma nell’indifferenza. Satana stesso ogni tanto lo guardava, accennava un sorriso compiaciuto, ma non aveva niente da dire. 

Questa situazione durò per un pò, finché, il giovane ancora indeciso, ma incuriosito dell’indifferenza del secondo gruppo, si rivolse direttamente da Satana, dicendogli: “Quelli dell’altro lato mi chiamano tutto il tempo. Mi dicono che dovrei scendere e stare dalla loro parte. Come mai tu non fai lo stesso? Come mai non mi chiami? E perché nemmeno uno di dei tuoi mi dice nulla? Perché non cercate di convincermi a venire con voi dalla vostra parte? So bene che è tuo interesse attirare più gente possibile dalla parte vostra.” 

Grande fu la sua sorpresa quando Satana, sollevando il capo e guardandolo gli disse: “Non c’è bisogno che ti chiami, sei già dalla mia parte: IL MURO E’ MIO!”



Nessun commento: